Matteo Fiore

CIAO. SONO MATTEO.

Come posso aiutarti?

Sei uno scrollatore compulsivo? Vuoi arrivare subito al modulo di richiesta di collaborazione? Ho pensato anche per te. Qui un riassunto del mio modo di vedere il business:

Odio i guru. Se vuoi possiamo collaborare perché amo l’avventura e sono dipendente dai nuovi stimoli.

Hai bisogno di consulenze per la SEO e le Google ADS? Mi dispiace… posso fare ben poco per te.

Hai bisogno di collaborazione per le FaceBook Ads e Shopify? Questo è il posto perfetto per te.

Ora hai due scelte, scrollare in basso o lasciare che mi presenti meglio:

Bene , se sei qui significa che capire qualcosa di più su di me. Per questo ti ringrazio, iniziamo la nostra chiacchierata!

Voglio essere sincero con te.

Odio i guru. Odio gli esperti. Odio i bulletti del “son arrivato qui. Ora ti tocca sudare e pagare una follia per parlare con me”.

Non è nel mio stile, non lo è mai stato e mai lo sarà.

Cosa c’è di più vile che arrivare ad un certo livello, sedersi sugli allori e pretendere che il successo diventi scontato (qualunque sia la definizione del successo).

 

Sedersi sugli allori. Autoproclamarsi “esperti” e vivere di infoprodotti è la strada preferita dagli “esperti” e dai “guru”.

Il loro obiettivo? Costruire un esercito di marionette accecate e obbedienti. Pronte ad aprire il portafogli per qualche super segreto. “Super-segreto” scopiazzato da qualche blogger americano qualche settimana prima

Questa è ormai una moda, una malattia che ha invaso la rete.

 

 

 

Io ho il mio “modus operandi”. Un approccio al business, alla vita e alla mia crescita molto diverso. Si può riassumere in questa bellissima citazione del grande Michelangelo su punto di morte:

 

Sto ancora imparando.

 

Era il migliore nel suo campo. Probabilmente il migliore in assoluto. Una delle punte di diamante che l’umanità abbia mai partorito.

Poteva fermarsi. Poteva sedersi sugli allori. Poteva autoproclamarsi esperto già a metà della sua carriera. E invece no.

Poco prima di morire il suo pensiero è ancora uno: migliorare ulteriormente. Studiare. Testare. Sperimentare.

 

 

 

 

Ricercare. Non accontentarsi. Cercare di andare oltre. Testare, studiare nel modo più creativo possibile ciò che cattura la mia attenzione. Questo è ciò in cui credo. Questo è ciò che faccio. Questo è ciò per cui combatto.

 

Ho creato questa pagina per un semplice motivo: esplorare, crescere e migliorare grazie alla tua richiesta di collaborazione.

 

 

Non riesco a stare fermo. Non posso fare a meno di nuovi stimoli. Sono dipendente dalla sfida. Se pensi che le mie competenze possano aiutarti a migliorare/creare il tuo business scrivimi. Sono sicuro che il tuo progetto è molto valido e voglio contribuire a migliorarlo.

Qui non si tratta di semplice teoria. Si tratta di sporcarsi le mani con la pratica. Insieme. Passo dopo passo.

 

Si tratta di far parte di quella razza dei “diversi”.

Siamo quelli che fanno paura. Perché sappiamo che c’è un modo migliore di fare le cose. Sempre.

Perché tu come me, quando ti viene chiesto “te la senti di fare questa follia?” rispondi con un chiaro “si.

Perché tu come me, spesso sei stato deriso. Perché all’inizio i tuoi progetti non funzionavano.

E non funzionavano.

E non funzionavano.

E non funzionavano.

E non funzionavano.

Ma dopo un po’ di tempo… Hai visto chi ha riso alla fine  😉

Nonostante tutti i rischi. Nonostante tutto. Ma almeno amico mio, io e te, cazzo, ci proviamo.

 

Ora se questa fosse una sales latter …. questo dovrebbe essere il momento in cui ti dico cosa so fare. Dovrei pompare il tutto con del sano storytelling. Così ti appiccichi ancora di più schermo. A quel punto saresti cotto a puntino e posso infilarti una consulenza da 500 euro l’ora. Senza garanzia naturalmente.

Ma ripeto: non fa parte di me. Per questo ho deciso di partire da descrivere le cose che non so fare:

 

GOOGLE ADS

Dio me ne scampi. Le ho usate una volta e mezzo. Avevo un costo per interazione così imbarazzante che negli uffici della Google ancora ridono. Naturalmente voglio imparare a usare anche questo strumento. E’ tra le aree che migliorerò il prima possibile, ma per ora sono una capra.

Se avevi bisogno di strutturare il tuo business grazie Google Ads, mi dispiace… non posso aiutarti 🙁

 

SEO

Di male in peggio. Conosco la definizione. Conosco qualche tecnica studiata solo in teoria. Fine.

Se avevi bisogno di una consulenza SEO che ti permettesse di aumentare il traffico nel tuo sito in modo organico… mi dispiace, sei nel posto più sbagliato della rete.

 

Prima di concludere ti faccio una proposta

 

Ti consideri particolarmente bravo in uno di questi 2 campi? Bene! Leggi cosa so fare, magari io ho delle competenze a cui sei interessato. Potremmo decidere di fare qualche Skype per scambiarci le nostre conoscenze.

Una mano lava l’altra e tutte due lavano la faccia!

Credo sia una delle cose più entusiasmanti che due persone possano fare: scambiarsi le conoscenze.

Condividere la propria storia, le proprie esperienze. E’ semplicemente fantastico. Puoi apprendere in poche ore ciò che avresti dovuto imparare in mesi di test.

Hai molta esperienza con le Google ADS, la SEO o Instagram ? Vai nel modulo che sta tra qualche decina di rigo e contattami. Potrebbe uscire fuori una bellissima collaborazione!

Bene, sperando di non aver perso tutti i lettori ti dico in cosa posso aiutarti:

FB advertising

Tra tutte le fonti di traffico è quella che ho usato di più. Naturalmente ancora oggi scopro tantissime funzioni che prima avevo sottovalutato o ignorato. La gestione inserzioni di Fb ha la particolarità di avere le funzioni più utili a portata di mano, per questo passano inosservate.

Se hai bisogno di qualcuno che si sia spaccato la testa a furia di test su Fb, beh … eccomi qui! Posso esserti di grande aiuto.

SHOPIFY

E’ sicuramente la mia punta di diamante. Amo Shopify. Prima di tutto perché è un business a 360 gradi. Tutte le tue competenze in digital marketing hanno applicazione in questo universo. Nulla sfugge ad applicazione su Shopify.

Ho avuto la fortuna di trasformare i miei primi store subito in attività in profitto grazie alle mie vecchie esperienze nel mondo delle affiliazioni. Da quel giorno sto investendo gran parte del mio tempo negli e-commerce basati su Shopify.

Potrei davvero scrivere migliaia di parole sull’argomento. Sarò anche qui schietto: se hai bisogno di qualcuno che abbia macinato molta esperienza, molti test e molti risultati nell’industria dell’e-commerce… Beh sono qui ad aspettare la tua richiesta di collaborazione!

Non vedo l’ora di iniziare con te qualche nuova avventura.

Funnel Hacking

Se FaceBook è la mia fonte di traffico preferita e Shopify la mia punta di diamante… il Funnel Hacking è il mio asso nella manica.

Iniziai per sbaglio a fare Funnel Hacking. Non sto scherzando, per sbaglio. Anzi, nemmeno sapevo esistesse il termine, me lo fece notare un mio caro amico. Ricordo ancora le sue parole “Ah Mattè, figo questo modo di fare funnel Hacking!”. La mia risposta fu semplice: “Funnel che?”.

Sono particolarmente fiero di questa strategia per un motivo molto semplice: l’ho partorita io in modo indipendente. Non che sia una mia esclusiva, sia chiaro, tantissimi marketer fanno Funnel Hacking e molti sono più bravi di me.

Ho creato la mia ricetta, in modo indipendente, senza che nessun “guru” me ne parlasse. Sto lavorando per migliorarla e per ora gran parte dei miei profitti vengono proprio dal Funnel Hacking. Ci tengo sottolineare che fino a questo momento ho letto ben poco di teorico sull’argomento. Tutte le mie competenze di Funnel Hacking derivano direttamente dall’esperienza e dai test.

Spero ti possa essere utile quanto lo è stato per me.

Se reputi che queste competenze ti possano aiutare, mi farebbe molto piacere ricevere una tua email. Non vedo l’ora di iniziare con te questa nuova avventura.

Qui sotto trovi il modulo!


P.S. Fare soldi a palate con internet non è un tema, cerca di essere più specifico.